Il recupero dei dati è un termine ampio per descrivere i molti modi di estrarre i dati da un disco o da un supporto danneggiato o inaccessibile. Le tecnologie utilizzate per questa funzione sono continuamente cambiate nel tempo e ancora ad oggi non esistono standard per questo tipo di servizio.

La storia parte 1 – L’origine

Le origini del recupero dei dati possono essere ricondotte addirittura a Charles Babbage e Ada Lovelace.
Nel 1833 Babbage incominciò a lavorare aulla creazione del primo computer, l’Analytical Engine. Questa invenzione utilizzava per la prima volta, gli stessi principi dei computer moderni.

Babbage lavorò su questo progetto per 11 anni prima di introdurre al pubblico la sua creazione in un seminario in Italia nell’autunno del 1841. Un italiano chiamato Menabrea scrisse un resoconto di questo seminario, e lo pubblicò in Francia. Nel 1843, Ada Lovelace tradusse questo articolo e aggiungendovi qualche nota personale.

Queste note diventarono circa 3 volte l’articolo originale, e Ada e Babbage iniziarono a collaborare per ultimare la creazione dell’Analytical Engine. I programmi per questa macchina furono implementati su schede perforate; per questo motivo questa macchina venne anche chiamata ‘punchcard system’ (sistema a schede perforate). Comunque in poco tempo Babbage e Lovelace incontrarono i primi problemi: una delle schede perforate venne fortemente danneggiata da Babbage. Riottenere i dati persi dalla scheda si dimostrò essere un processo molto difficile; infatti ne Babbage ne Lovelace riuscirono a portarlo a termine.

Si rendeva necessario un sistema di memorizzazione più avanzato per recuperare correttamente, se necessario, le informazioni perse.
Questa fu la prima occasione in cui si rese necessario il recupero dei dati.

Da quando l’Analytical Engine è stato sviluppato l’industria informatica (ed anche il campo del recupero dei dati) si è sviluppato in maniera esponenziale. Di conseguenza la richiesta di nuove soluzioni di recupero dei dati è aumentata allo stesso ritmo, e sono nate molte soluzioni e nuove idee. Un altro dei risultati più interessanti nel campo informatico, fu l’ENIAC sviluppato nel 1940.

L’ENIAC (Electrical Numerical Integrator and Computer) è stato il primo computer che poteva essere utilizzato per diversi scopi (multipurpose). Entro la fine delle decade seguente il computer inizia ad essere venduto su larga scala, anche grazie agli incredibili risultati raggiunti da ENIAC, ed i computer iniziano ad essere più comuni. Questi computer erano molto grandi e si rese necessario dedicare diverse stanze all’ immagazzinamento e mantenimento dei dati. Molte grandi società iniziarono ad affidare le proprie informazioni ad un computer.

Un altro notevole passo avanti nel settore dell’informatica settore fu l’introduzione da parte di IBM di un nastro particolare per la memorizzazione dei dati introdotto nel 1952. Questa scoperta aumentò ulteriormente la capacità di memorizzazione e la potenza di calcolo dei computer. Prima dell’introduzione di questo tipo di nastro, venivano utilizzati nastri magnetucu molto fragili che, malgrado rappresentassero una buona soluzione di memorizzazione, avevano una frequenza di guasti e di malfunzionamenti molto alta, richiedendo lo sviluppo da parte degli operatori di tecniche particolari di riparazione e duplicazione dei nastri guasti.
Con l’introduzione del nastro IBM, la frequenza dei guasti diminuì e fù anche possibile recuperare più facilmente i dati nel caso di un problema.

Negli anni recenti il recupero dei dati ha continuato ad essere un’industria vitale, dal momento che l’importanza dei computer e delle informazioni che contengono è in costante crescita.

Nella prossima parte di questo articolo tratteremo la nascita e lo sviluppo degli hard disk per come li conosciamo oggi e successivamente nella terza parte tratteremo le memorie integrate e gli ssd di nuova generazione.
La storia del Recupero Dati – Parte 2: Gli Hard Disk
La storia del Recupero Dati –  Parte 3: Memorie Flash

recuperodati.it
La nostra azienda opera da anni con successo nel settore del recupero dati, del quale ha seguito e collaborato a realizzare la storia italiana nel corso dell’ultimo decennio.
Se hai subito un guasto e hai necessità di effettuare un recupero dati da un hard disk, una memoria o un telefono cellulare, puoi richedere direttamente senza impegno un preventivo gratuito per il tuo caso ad un nostro operatore.